Pierre Garnier, segretario del periodo Luigi XV Intarsio satinato Circa 1760

2.850
XVIII secolo
Luigi XV, Transizione
CONSEGNA
Da: 62217, Achicourt, Francia

Cambia il tuo indirizzo per ottenere una stima accurata dei costi di spedizione.

    Oggetto in vendita presso

    Guarda la galleria
    Questa descrizione è stata tradotta. Clicca qui per vedere l'originale

    Pierre Garnier, segretario dell'intarsio satinato del periodo Luigi XV

    Intorno al 1760


    Superbo segretario d'epoca Luigi XV con attacchi. In Raso, Legno
    Legno di rosa e viola.

    Si apre con un cassetto, 2 ante e una ribalta scoprendo 6 ripiani
    e uno scomparto.

    I suoi importi arrotondati poggiano su piedi arcuati.

    Condita con un piano in marmo rosso delle Fiandre.

    Fornito con la chiave, The Locks Work.

    Timbrato da Pierre Garnier (1726-1800 circa), sul Montante Posteriore Sinistro.

    PIERRE GARNIER

    Pierre Garnier (1726-1800 circa) - ebanista - laurea magistrale conseguita il 31 dicembre 1742: Pierre Garnier è uno dei più grandi ebanisti del suo secolo. La sua specificità si basa sulla sua lunga vita durante la quale ha prodotto una vasta gamma di libri, illustrando stili successivi del XVIII secolo.
    Di origine parigina, figlio del maestro ebanista François Garnier e Françoise Courant, Pierre Garnier è stato ammesso il master nel 1742. Membro del Jurande di mobili, per suo padre è stato poi eletto per servire come giurato - carica che occupa fino a 1744. Nel desiderio di non seguire suo padre, Garnier abbandona il Faubourg Saint-Antoine per la rue Neuve-des-Petits-Champs, vicino alla place Vendôme. Nel 1754 sposò Madeleine-Antoinette Oger, figlia di un commerciante di strisce d'oro e d'argento. Rinomato ebanista, la sua clientela era senza dubbio costituita da mercanti come Léonard Boudin ma soprattutto dai grandi ricchi del regno ai quali consegnava numerose commesse. Tra questi, Louis Georges Erasme, maresciallo di Francia, la duchessa di Mazzarino o il marchese de Marigny, fratello di Madame de Pompadour, si presentano come i più regolari. Documento prezioso, la corrispondenza conservata tra i due uomini, che risulta dai numerosi ordini eseguiti per lui, ci offre l'opportunità di comprendere meglio i tratti caratteriali dell'ebanista, riassunti secondo la formula stabilita per definire i nuovi giurati della jurande . carpentieri con "riconosciuta integrità, condotta e capacità".
    Se Garnier è meno conosciuto rispetto ai suoi colleghi Oeben o Riesener, è comunque uno dei più grandi promotori, nonché uno dei più master originali dello stile "greco", che viene inserito oggi. Più in generale nello stile di Luigi XVI . I primi anni della sua carriera furono segnati dallo stile rococò allora di moda. Produce già opere di pregio come comò in intarsio diamantato, palissandro e amaranto, ma anche raffinate scrivanie e angolari intarsiati con legni pregiati o decorati con vernici al gusto cinese. Il modo di Garnier mostra una predominanza di intarsi geometrici, diamanti, bretelle o impiallacciature in fogli variamente disposti. Queste impiallacciature sono talvolta compartimentate da cornici molto sinuose e molto intrecciate. Ha anche realizzato alcuni mobili nello stile di transizione; ma fu lo stesso con l'arrivo del neoclassicismo che Garnier raggiunse la parte più ampia e significativa della sua carriera, un periodo durante il quale affermò il suo stile e produsse opere molto particolari. Questi mobili caratterizzano lo stile "Greco", uno stile con forme architettoniche e decorazioni fornite in parte in stile Luigi XIV. Accanto a questi mobili, Garnier produce anche librerie basse, segretarie impiallacciate o laccate con cornice in bronzo, oltre a una serie di scrivanie piatte.
    Come si evince da un testo pubblicato su Les Petites Affiches del 1800 che annunciava la vendita della sua fabbrica dopo la sua morte, l'attività di ebanista continuò dopo la Rivoluzione e fino alla fine della sua vita. (Mobili ed ebanisti del XVIII secolo)


    L'uso di Satin Plated verticalmente è piuttosto raro, oltre a Pierre Garnier, si trova
    presso J.F OEBEN e J.F LELEU.

    Opera del periodo Luigi XV, intorno al 1760.


    Dimensioni:

    Altezza: 133 cm

    Larghezza: 65 cm

    Profondità: 35 cm


    In Ottimo Stato Conservativo, da segnalare un piccolo angolo di marmo
    posteriore sinistro già restaurato.


    Per tutte le informazioni, contattaci.

    Ref: JO5X7V9JXV

    Tempi di spedizione Pronto per la spedizione in 8-15 giorni lavorativi
    Localizzazione 62217, Achicourt, Francia

    Garanzia Antikeo per l'acquirente

    Il nostro impegni per acquistare in totale sicurezza

    Trustpilot & Antikeo

    Le opinioni dei nostri clienti:

    trustpilot score4.6 / 5


    Newsletter

    Resta informato sulle nostre ultime novità

    Questo sito utilizza i cookie. Continuando la navigazione sul sito, si accetta il loro utilizzo.
    Fai un'offerta su questo articolo!

    Puoi offrire un prezzo più basso se sembra troppo alto. Il nostro Antiquario potrà quindi valutarlo e restituirti.

    Contatta il nostro antiquario!

    Non esitare ad inviare un messaggio al nostro Antiquario, sarà lieto di fornirti tutti i dettagli su questo oggetto.